Arrestato a 9 anni dall’accoltellamento

Nel 2007 accoltellò in un giardino pubblico di Nepezzano un connazionale marocchino: arrestato dalla Mobile di Teramo perchè deve finire di scontare due anni di carcere.

I fatti risalgono al 2007 quando un cittadino marocchino, residente a Nepezzano, venne trovato ferito in un giardino pubblico dopo una violenta discussione iniziata nell’ex bar comunale. I poliziotti della Volante di Teramo, subito intervenuti, rinvennero tra le siepi un coltello da cucina ancora sporco di sangue: un episodio che creò un particolare allarme sociale in paese. Stamattina, in esecuzione di ordine di carcerazione della locale Procura della Repubblica, poichè deve scontare ancora due anni e sei mesi di reclusione, è stato rintracciato il responsabile dell’accoltellamento. Si tratta di un marocchino del ’69, residente a Teramo nel capoluogo. Inutili i tentativi dell’uomo di sfuggire all’arresto: gli agenti della Mobile lo hanno trovato nascosto sotto il letto.

 

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Arrestato a 9 anni dall’accoltellamento"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*