Vasto, stretta contro l’abbandono illegale di rifiuti

Sono quasi 200 i provvedimenti adottati contro chi getta spazzatura in luoghi non consentiti: a Vasto stretta contro l’abbandono illegale di rifiuti.

A serrare le fila della vigilanza sono gli uomini del Nucleo ispettori ambientali del Comune di Vasto, che hanno sanzionato o denunciato 188 persone per conferimento illegale di rifiuti. Troppo spesso ci si trova davanti a scenari poco edificanti, con rifiuti di ogni genere sparsi ovunque, tra i cespugli, sulle strade, nelle scarpate, sotto i cavalcavia, lungo le sponde fluviali, nei cortili e persino al cimitero. Tra le varie masserizie abbandonate ci sono anche oggetti altamente inquinanti, anche contenenti liquidi che possono penetrare nel terreno fino a danneggiare le falde. Il Comune ha fatto sapere che la spesa annuale per la bonifica delle discariche abusive ammonta a 150.000 euro. Contro il malcostume imperante e l’assenza di senso civico dei cittadini è aumentata in modo deciso l’attività di contrasto messa in campo dalle forze dell’ordine preposte. Il Comune di Vasto ha già fatto sapere che è pronto a costituirsi parte civile contro i presunti inquinatori rimandati a giudizio. Ogni segnalazione da parte di cittadini coscienziosi è bene accetta; le informazioni possono essere reperite sul sito internet della protezione civile, oppure si possono contattare sia il Comune che la Polizia municipale.

Sii il primo a commentare su "Vasto, stretta contro l’abbandono illegale di rifiuti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*