Mediamuseum Pescara, master di fotogiornalismo

Grandi nomi al Mediamuseum di Pescara, dove da marzo inizierà il master in fotogiornalismo promosso dalla Fondazione Tiboni.

 

Nell’epoca del “Vedo, dunque fotografo”; nell’epoca in cui l’autoscatto – che oggi si chiama selfie – acquista valore solo se si distingue lo sfondo – cioè non importa chi sei, ma dove sei – c’è bisogno di tornare all’essenza della notizia, c’è bisogno di qualcuno che non si limiti a premere un tasto e poi butti tutto in rete. C’è bisogno del racconto, professionale, di chi oltre a guardare veda e oltre a vedere capisca, o provi a farlo. Va in questa direzione il master di fotogiornalismo che si svolgerà dal prossimo mese di marzo al Mediamuseum di Pescara. Il master, coordinato dalla fotogiornalista Romina Remigio, ospiterà come docenti diverse firme del settore, da Giovanna Botteri a Gabriella Simoni, da Maria Cuffaro a Davide Demichelis, solo per citarne alcuni.

 

 

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Mediamuseum Pescara, master di fotogiornalismo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*