Pescara, qui ci vuole Rete8!

I cittadini ci chiamano per segnalare un disservizio o una situazione di degrado e, dopo le opportune verifiche, Rete8 accorre per documentare la situazione. Al grido di “Pescara, qui ci vuole Rete8!” siamo tornati nella zona colli.

 

Talvolta funziona: i cittadini segnalano una particolare emergenza, la tivvù accorre e chi di dovere se ne accorge e provvede. Qualche volta, ma mica sempre. Dal reportage realizzato la settimana scorsa per il Tg8 qualcosa di è mosso, ma è ancora poco. Dopo tre anni e tre servizi in via di Sotto, la Attiva – bontà sua – ha provveduto a cambiare il coperchio del cassonetto della carta che avevamo mostrato nelle immagini, diventato inutile e pericoloso. Ora il nuovo coperchio fa bella mostra di sé, pur risultando un po’ sghimbescio alla vista. Non sappiamo se i manifesti relativi alle regole di conferimento siano stati sostituiti con quelli nuovi in virtù del nostro servizio, ma tant’è: a caval donato non si guarda in bocca. Noi però abbiamo il dovere di continuare a guardare nei bidoni e tutt’intorno, e purtroppo quello che scopriamo non sempre ci piace. Vedremo se la Attiva, il cui operato viene pagato dai cittadini, saprà riscattare alcune lacune che contribuiscono a rendere poco accogliente la città di Pescara. Intanto, sempre dopo il nostro servizio, si è fatto sentire anche il Comune, in particolare sull’aspetto che riguarda la sicurezza stradale. L’assessore Stefano Civitarese ha annunciato la messa in sicurezza di alcune strade e attraversamenti pedonali, in particolare su via Di Sotto, dove i residenti ci avevano segnalato pericolose scorribande a tutta birra di automobilisti e motociclisti.

 

cassonetto2

LA PISTA CICLABILE CHE FINISCE NEL CANALE (VIDEO)

 

Questo il servizio del Tg 8, più tardi l’aggiornamento.

 

 

Sii il primo a commentare su "Pescara, qui ci vuole Rete8!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*