Mercatone Uno: Intesa Sanpaolo sospende mutui e prestiti ai propri clienti dipendenti

Intesa Sanpaolo ha deciso di sospendere le rate dei mutui e dei prestiti, per un periodo fino a 12 mesi, ai propri clienti dipendenti del Mercatone Uno. Intanto al Mise si lavoro allo sblocco degli ammortizzatori sociali.

Il responsabile della banca dei territori di Intesa Sanpaolo, Stefano Barrese, ha affermato: “Siamo vicini ai dipendenti della Mercatone Uno e alle loro famiglie che stanno vivendo un periodo difficile. Abbiamo riflettuto su quale tipo di intervento potevamo compiere per aiutare in modo concreto i lavoratori del gruppo e questo ci è sembrato un gesto chiaro ed efficace. Noi siamo una banca e possiamo solo fare la banca, ma con il compito essere vicini alle persone e alle comunità locali”.

Federconsumatori ha espresso soddisfazione per la notizia:

“Si tratta di un importante segnale di sensibilità, che ci auguriamo  sia da esempio per gli altri istituti bancari e finanziari, che ora  sono chiamati a seguire la strada del dialogo e della solidarietà. Una notizia positiva che ci auguriamo diventi sistemica: sarebbe  importante, infatti, un’iniziativa del Governo che, in coerenza con  quanto sollecitato dalle associazioni dei consumatori e Abi, rifinanzi  il Fondo di Solidarietà, renda  automatica tale sospensione in caso di perdita del lavoro, di ricorso  agli ammortizzatori sociali e di grave disagio economico”.

 

Intanto, il tribunale di Bologna “ha comunicato oggi al Mise la disponibilità all’autorizzazione condizionata per l’approvazione del programma di cessione che verrà presentato dai commissari di Mercatone Uno. È il percorso propedeutico allo sblocco degli ammortizzatori sociali. Successivamente partirà la fase di reindustrializzazione per garantire un futuro certo ai lavoratori”. Lo rende noto il ministero dello Sviluppo economico in una nota.

 

 

Sii il primo a commentare su "Mercatone Uno: Intesa Sanpaolo sospende mutui e prestiti ai propri clienti dipendenti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*