Esplosione e furto a Vasto e San Salvo

Vasto e San Salvo ancora nel mirino della microcriminalità: esplosione in via Dalmazia nella città del golfo e furto al lido l’Ancora nel comune al confine con il Molise.

L’esplosione a Vasto marina è stata originata da un grosso petardo, o forse una rudimentale bomba carta. Il botto, avvenuto all’alba nel complesso residenziale Albatros, ha svegliato i residenti di viale Dalmazia. la deflagrazione è avvenuta davanti alla saracinesca di un barbiere. Sul posto, per raccogliere elementi utili alle indagini, è arrivata la scientifica, ma si spera anche nelle telecamere del circuito di videosorveglianza. All’origine dell’esplosione potrebbe esserci un’azione puramente vandalica o un tentativo di furto. Non è la prima volta che il barbiere si trova alle prese con simili attacchi. L’altro episodio è accaduto sulla riviera di San Salvo, dove è stato messo a segno un furto con scasso ai danni del ristorante l’Ancora, sul lungomare Cristoforo Colombo.  Il titolare si è trovato di fronte ad uno spettacolo deprimente, la saracinesca piegata, la vetrata in frantumi. Dal locale balneare, che in questo periodo è chiuso, sono stati portate via apparecchiature radiofoniche. Da tempo i commercianti della zona lamentano l’assenza di illuminazione, circostanza che favorisce microcriminalità e atti delinquenziali.

Sii il primo a commentare su "Esplosione e furto a Vasto e San Salvo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*