Esplosione e furto a Vasto e San Salvo

Vasto e San Salvo ancora nel mirino della microcriminalità: esplosione in via Dalmazia nella città del golfo e furto al lido l’Ancora nel comune al confine con il Molise.

L’esplosione a Vasto marina è stata originata da un grosso petardo, o forse una rudimentale bomba carta. Il botto, avvenuto all’alba nel complesso residenziale Albatros, ha svegliato i residenti di viale Dalmazia. la deflagrazione è avvenuta davanti alla saracinesca di un barbiere. Sul posto, per raccogliere elementi utili alle indagini, è arrivata la scientifica, ma si spera anche nelle telecamere del circuito di videosorveglianza. All’origine dell’esplosione potrebbe esserci un’azione puramente vandalica o un tentativo di furto. Non è la prima volta che il barbiere si trova alle prese con simili attacchi. L’altro episodio è accaduto sulla riviera di San Salvo, dove è stato messo a segno un furto con scasso ai danni del ristorante l’Ancora, sul lungomare Cristoforo Colombo.  Il titolare si è trovato di fronte ad uno spettacolo deprimente, la saracinesca piegata, la vetrata in frantumi. Dal locale balneare, che in questo periodo è chiuso, sono stati portate via apparecchiature radiofoniche. Da tempo i commercianti della zona lamentano l’assenza di illuminazione, circostanza che favorisce microcriminalità e atti delinquenziali.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Esplosione e furto a Vasto e San Salvo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*