Droga per la riviera: abruzzese fermato a Porto d’Ascoli

Sono ben 170 i chili di droga destinata alla riviera adriatica e sequestrata a Porto d’Ascoli: fermata un’auto con un abruzzese e un marchigiano, arrestati.

I carabinieri di San Benedetto del Tronto, che avevano fermato l’auto ad un posto di blocco, hanno scoperto che all’interno dell’auto c’erano 3 chili di marijuana. Avviata la perquisizione nelle case dei fermati, dallo scantinato del marchigiano sono spuntati fuori altri 168 chili di erba. I due arrestati sono entrambi commercianti ambulanti, incensurati; un 55enne marchigiano e un giovane di 25 anni residente a Martinsicuro. Le indagini proseguono, anche per capire se sussistano collegamenti con il maxi-sbarco di marijuana individuato mesi fa alla foce del fiume Tronto.

Sii il primo a commentare su "Droga per la riviera: abruzzese fermato a Porto d’Ascoli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*