Lanciano: cittadini dicono no all’inceneritore di Brecciaio

Inceneritore

I cittadini e Nuovo Senso Civico dicono no alla realizzazione di un inceneritore  in contrada Brecciaio, domani nuova assemblea pubblica.

E’ convocata per domani da Nuovo Senso Civico, martedì, una nuova assemblea pubblica per discutere ed individuare tutte le iniziative da intraprendere per scongiurare la realizzazione dell’impianto a biomassa/inceneritore da 26 MWt per il trattamento di rifiuti speciali tra Lanciano Contrada Colle Campitelli e Sant’Eusanio del Sangro località Brecciaio. Al dibattito interverranno i Sindaci, gli Amministratori locali, tecnici esperti della materia, i rappresentanti delle Associazioni e il Sottosegretario alla Presidenza della Regione Abruzzo con delega all’Ambiente Mario Mazzocca.

“E’ fondamentale – scrive Nuovo Senso Civico – una massiccia presenza della Cittadinanza: tutte le vittoriose esperienze passate insegnano che solo con l’informazione, la consapevolezza e la mobilitazione generale si riescono ad ottenere risultati positivi e che l’interesse principale di chi insegue esclusivamente i propri interessi speculativi è quello di mantenere la collettività nell’ignoranza e nell’indifferenza. Da questa operazione non ci sarà il mino vantaggio per chi dovrebbe ospitarla e subirla passivamente ma soltanto effetti negativi in termini di salute, economici e di qualità della vita. Il destino è nelle nostre mani – conclude il comitato – e soltanto una partecipazione consapevole ed informata potrà farci raggiungere l’obiettivo nel minor tempo possibile.”

Sii il primo a commentare su "Lanciano: cittadini dicono no all’inceneritore di Brecciaio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*