21^ Premio Borsellino a Pescara: “pensare legale per costruire sociale”

21^ Premio Borsellino a Pescara: “pensare legale per costruire sociale” é il tema scelto per l’edizione 2016 del Premio Borsellino che si concluderà il prossimo 29 ottobre.

Giunto al 24esimo anno di vita, uno dei più importanti premi nazionali per la legalità e l’impegno sociale e civile dedicato alla memoria di Paolo Borsellino, l’evento sarà caratterizzato da una serie di incontri a partire da domani con giornalisti, scrittori, personaggi del mondo della giustizia ed ospiterà anche la prestigiosa mostra fotografica dell’Ansa dal titolo “L’eredità di Falcone e Borsellino” in anteprima nazionale all’Ipsaar De Cecco. Organizzato dal 1992 dall’associazione “Falcone e Borsellino”, con il patrocinio del Comune di Pescara, il premio intende essere una rassegna culturale educativa dedicata principalmente ai giovani, nella consapevolezza che il pur necessario versante repressivo, da solo non sia sufficiente nell’opera di contrasto all’illegalita’. Al tempo stesso intende testimoniare ammirazione, gratitudine ed affetto a quelle personalita’ italiane che hanno offerto una testimonianza d’impegno, di coerenza e di coraggio particolarmente significativa nel capo della legalita’, della cultura e dell’impegno sociale e civile. Dal 13 incontri e presentazione libri in particolare nelle scuole ed anche in diverse librerie con la presenza, tra gli altri, del neo presidente del Premio, già presidente della commissione parlamentare antimafia, Francesco Forgione e del garante del Premio Borsellino, il parroco di Scampia, Don Aniello Manganiello. I nomi dei premiati saranno resi noti non prima del 25 ottobre, ma un paio di questi sono già trapelati: Giuseppe Piggnatone Procuratore Capo di Roma ed Armando Spataro, Procuratore Capo di Torino.

Guarda il servizio del Tg8:

 

Sii il primo a commentare su "21^ Premio Borsellino a Pescara: “pensare legale per costruire sociale”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*