Rigopiano: basta disastri, domenica tre cortei

rigopiano-fiaccolata

A Rigopiano, tre cortei per dire basta a emergenze e disastri. Domenica prossima iniziativa del PAR, Patto per l’Abruzzo resiliente.

Una manifestazione a Rigopiano, “luogo emblematico delle carenze di prevenzione e non corretta gestione dell’emergenza, ma anche unico luogo di incontro delle province d’Abruzzo”. La organizza, domenica 17 settembre, “PAR, patto per l’Abruzzo resiliente”, patto di intenti “stipulato tra cittadini, comitati, associazioni, promosso da sei madri che, all’indomani del 18 gennaio 2017, dopo eventi tragici che hanno colpito l’Abruzzo, si preoccupano della sicurezza dei figli negli edifici scolastici e si sono attivate per creare rete portando l’attenzione su criticità della regione da anni sottovalutate: neve, maltempo, incendi, rischio idrogeologico, frane, rischio sismico, scuole insicure, edifici pubblici e privati non a norma”. Alle 10 incontro presso: La Canaluccia per chi arriva da Castel del Monte (L’Aquila), parcheggio stazzo di Vado di Sole; la Baita della Sceriffa per chi arriva da Arsita/Castelli (Teramo), parcheggio vicino Baita o Gravone; cartello Rigopiano per chi arriva da Farindola (Pescara).In questo caso parcheggio consentito lungo il lato sinistro della strada oppure alla curva panoramica. Alle 10.30 i volontari daranno il via alla marcia dei tre cortei in assoluto silenzio in direzione del bivio che unisce le tre province di Pescara, Teramo e L’Aquila. Alle 11:30 raduno presso il Campeggio dei Frati e interventi di Giuseppe Coduto e Piero Moscardini del Centro Studi Edimas.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Rigopiano: basta disastri, domenica tre cortei"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*