“Vitae” di Davide Cavuti presentato a L’Aquila

Presentato al Parco del Castello a L’Aquila “Vitae”, il disco realizzato dal compositore Davide Cavuti, che ha coinvolto i più grandi attori italiani

18 super big, tra i quali Paola Gassman, Alessandro Haber, Luca Argentero, Maria Rosaria Omaggio, Ugo Pagliai, Michele Placido, Alessandro Preziosi, Edoardo Siravo, Mariangela D’Abbraccio e i compianti Giorgio Albertazzi, Arnoldo Foà hanno interpretato i testi di Davide Cavuti per un progetto che il compositore e autore francavillese ha voluto dedicare alle città dell’Aquila e ad Amatrice.

La scelta del capoluogo abruzzese non è casuale: Cavuti si è laureato in ingegneria Elettrica proprio all’Università aquilana ed ha debuttato con molti suoi spettacoli al Teatro Comunale e al Teatro San Filippo: il suo progetto nato in origine con l’intento di raccogliere fondi per la ricostruzione della città aquilana dilaniata dal terremoto, dopo il sisma del centro Italia è stato allargato alla città di Amatrice colpita dall’immane tragedia dell’agosto scorso
La pubblicazione del prezioso cofanetto è stata curata da MuTeArt produzioni e dal “Teatro dei 99” diretto da Loredana Errico.

La presentazione aquilana, condotta dalla giornalista Maria Elena Cosenza, si è aperta con un filmato molto emozionante che racchiudeva le voci dei protagonisti di Vitae e con l’esibizione dell’attore Edoardo Siravo, del chitarrista Franco Finucci, di Leonardo Bizzarri, ballerino di “Domenica In” su Rai Uno e delle ballerine del Teatro dei 99. Presente all’evento Riccardo Sanna, studente del Conservatorio dell’Aquila, e residente ad Amatrice a cui è stato devoluto, da parte di Davide Cavuti, un assegno per l’acquisto del suo strumento musicale andato distrutto durante il sisma. Presente l’associazione “Uniti per la musica” , vicina ad iniziative di solidarietà per i musicisti di Amatrice grazie ai loro responsabili, Maestri Silvia Nesi e Lorenza Mazzonetto.
Gli attori coinvolti nel disco, interpretano testi inediti scritti da Davide Cavuti (accompagnati da sue musiche originali) che raccontano l’amore, la tragedia, la speranza: dalle vite rubate ai desaparecidos argentini alle privazioni delle donne afgane, agli stenti dei clochard, al sacrificio dei giornalisti uccisi in guerra. Racconti di esistenze già portati sulla scena di prestigiosi teatri italiani.
Oltre ai brani recitati tra le righe del pentagramma, il disco presenta otto tracce musicali che vedono la partecipazione straordinaria della cantante Antonella Ruggiero e della cantante Federica Vincenti, con musicisti del calibro del trombettista Fabrizio Bosso e del sassofonista argentino Javier Girotto. I solisti principali sono il pianista abruzzese Paolo Di Sabatino a cui si aggiungono il violinista Antonio Scolletta e lo stesso autore Davide Cavuti alla fisarmonica.

Le musiche sono state registrate e mixate presso lo studio Arts Factory di Teramo diretto da Flavio Pistilli. Le illustrazioni di copertina sono del Maestro Omar Galliani, pittore di fama internazionale e autore nel 2009, inoltre, dell’opera “Nella Notte a L’Aquila”. Nel corso del 2017 l’album Vitae sarà presentato in altre città italiane coinvolgendo gli altri protagonisti del disco di Cavuti.

Il servizio del Tg8:

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "“Vitae” di Davide Cavuti presentato a L’Aquila"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*