Vigile del fuoco spacciatore a Pescara, arrestato

Arrestato dagli uomini della Squadra Mobile di Pescara un vigile del fuoco spacciatore di cocaina e hashish a minorenni, secondo le accuse. Ricercato il complice. Sono accusati di estorsione nei confronti dei clienti che non riuscivano a pagare le dosi.

Il vigile del fuoco arrestato è Mario Camplone, 31 anni, mentre il complice sfuggito è Fabrizio Tonelli, 30 anni, entrambi di Pescara. Per entrambi il Gip Colantonio, su richiesta del PM Varone ha disposto gli arresti domiciliari.

Secondo le investigazioni della Squadra Mobile di Pescara diretta da Pierfrancesco Muriana, i due non soltanto avrebbero venduto droga anche a minorenni, ma avrebbero attuato anche minacce fisiche nei confronti di alcuni di loro che avevano accumulato un debito per pagare la droga.

L’indagine è nata dalla denuncia di una madre esasperata, che ha denunciato, poi suffragata anche dal figlio, i tentativi estorsivi durati due anni da parte di Tonelli. Le investigazioni con le intercettazioni successive hanno, secondo la Polizia, confermato il “giro” di droga, e accertato anche il ruolo di Camplone.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Vigile del fuoco spacciatore a Pescara, arrestato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*