Vasto: scambia medicine per caramelle, bimbo grave

Medicine scambiate per caramelle da un bimbo di due anni di Vasto, ricoverato ad Ancona in gravi condizioni.

Ad accorgersi che il piccolo aveva ingerito i farmaci del nonno, utilizzati per curare varie patologie, è stata la mamma del bimbo, che, tolte di bocca alcune pillole scambiate per caramelle, ha portato immediatamente il figlio al pronto soccorso dell’ospedale San Pio di Vasto, dove il piccolo è stato sottoposto agli accertamenti e alle prime cure del caso. Inizialmente sembrava che il bimbo stesse bene, ma dopo qualche ora le sue condizioni si sono aggravate, tanto che da Pescara si è alzata in volo un’eliambulanza del 118 che ha trasportato ad Ancona il piccolo degente.

Il bimbo è attualmente in coma farmacologico per la disintossicazione, ma già dalle prossime ore i medici dovrebbero ridurre i sedativi e renderlo nuovamente cosciente.

Insomma, una brutta avventura che riporta l’attenzione sull’incessante sorveglianza a cui devono essere sottoposti i bimbi piccoli, incoscienti dei pericoli che possono celarsi dietro le piccole cose della quotidianità degli adulti.

Sii il primo a commentare su "Vasto: scambia medicine per caramelle, bimbo grave"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*