Vasto: “Ripensare il territorio” con l’Anci

“Ripensare il territorio” attraverso una rivalutazione dello spazio fisico per una nuova idea di coesione territoriale: questo il tema al centro dell’incontro-dibattito che si è svolto ieri pomeriggio al palazzo D’Avalos di Vasto.

L’evento è stato organizzato dall’Anci, l’associazione nazionale comuni italiani, in occasione della presentazione del libro di Aldo Cilli, intitolato proprio “Ripensare il territorio”.

“E’ necessario ripensare il territorio per renderlo appetibile, soprattutto quello montano”, ha dichiarato Massimo Castelli, coordinatore nazionale dei piccoli comuni Anci. “Questo significa mettere in atto delle politiche valide, unire le energie, ma soprattutto avere la volontà di semplificare il quadro. I piccoli comuni sono una grande risorsa per il territorio, ma devono imparare a collaborare e vivere insieme”.

“La legge Delrio è realtà e ha necessità di trovare una condizione piena negli enti locali”, ha aggiunto Luciano Lapenna in qualità di presidente Anci Abruzzo, “ma la Regione dovrà impegnarsi a disporre un chiaro quadro normativo per i comunni, alla luce della recente soppressione delle province”.

Il Video:

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Vasto: “Ripensare il territorio” con l’Anci"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*