Vasto, marito violento condannato a due anni

violenza-su-donne

Concluso con una condanna a due anni il processo davanti al giudice monocratico di Vasto ad un marito violento. Si tratta di un imprenditore del vastese

La condanna nei confronti di D.C. è stata emessa dal giudice monocratico Italo Radoccia in accoglimento della richiesta della Procura e della parte civile. I fatti risalgono al 2013 , quando l’uomo, già destinatario di provvedimento di allontanamento dalla casa familiare, aveva ottenuto una revoca e l’autorizzazione a stabilirsi al piano terra della stessa palazzina dove viveva la moglie. In estate la donna aveva chiesto l’aiuto dei carabinieri denunciando di aver subito aggressioni verbali e fisiche, ed esibì anche un certificato medico che attestò lesioni subite già dal mese di aprile. In quella occasione, a soccorrerla sarebbe stata la figlia della coppia.

La difesa del marito condannato ha già preannunciato ricorso in appello contro la sentenza.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Vasto, marito violento condannato a due anni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*