Vasto: la Tosap arriva in ritardo, con le bollette anche la mora?

tasse

Vasto: la Tosap arriva in ritardo e i cittadini vastesi, beffati, si domandano se le bollette saranno maggiorate di mora.

Le bollette per l’occupazione di spazi e aree pubbliche (gazebo e tavoli per gli esercizi commerciali e passi carrabili per i cittadini) dovevano essere pagate entro il 1° febbraio, ma le cartelle sono arrivate oltre la data di scadenza e ora centinaia di Vastesi si domandano quanto sia lecito pagare la mora, il 30% in più dell’importo dovuto, se la colpa dei ritardi non è attribuibile agli utenti.

Dal canto suo però, la Mazal global solution srl, la società incaricata del servizio di accertamento e riscossione della tassa comunale, per bocca di Sergio Spinelli, responsabile dell’agenzia di Vasto, fa sapere che gli importi delle bollette sono quelli dovuti senza alcuna maggiorazione.

Intanto Massimo Desiati, consigliere comunale di minoranza, ha rivolto un’interrogazione al sindaco Luciano Lapenna per sapere come intende agire per sanare una così palese ingiustizia.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Vasto: la Tosap arriva in ritardo, con le bollette anche la mora?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*