Vasto: continua a perseguitare la compagna e il vicino, finisce in carcere

Un 35enne di Vasto anche dai domiciliari continua a perseguitare la compagna e il vicino di casa. La polizia lo sposta in carcere.

Nonostante fosse agli arresti domiciliari, per i reati di atti persecutori aggravati e reiterata violazione delle prescrizioni della misura cautelare di cui era sottoposto, per P.G., 35 anni di Vasto si sono aperte le porte del carcere. L’uomo si è reso protagonista di nuove e reiterate minacce e aggressioni nei confronti della compagna e di un suo vicino di casa che, minacciato di morte è stato colto da malore e per ben due volte è finito al pronto soccorso dell’ospedale San Pio da Pietrelcina. Il 35enne è stato prelevato a casa dagli agenti del locale Commissariato e trasferito nella Casa circondariale di Torre Sinello.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Vasto: continua a perseguitare la compagna e il vicino, finisce in carcere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*