Uomo di Silvi morto in mare, sequestrata una imbarcazione

Le indagini sull’uomo di Silvi morto in mare mentre nuotava. Sequestrata una imbarcazione che avrebbe potuto averlo investito.

E’ stata forse individuata l’imbarcazione che nel pomeriggio di ieri avrebbe travolto e ucciso il 62enne marittimo silvarolo Mario D’Eustacchio, il cui cadavere è stato ripescato da una motovedetta della guardia costiera al largo della costa tra Silvi e Pineto, all’altezza della Torre del Cerrano. Gli uomini della Capitaneria di porto di Giulianova, diretti dal tenente di vascello Claudio Bernetti, hanno posto sotto sequestro una motobarca di medie dimensioni, che si ritiene abbia travolto l’uomo mentre nuotava al largo, com’era sua abitudine. La prima ispezione cadaverica sulla salma, eseguita all’obitorio dell’ospedale di Giulianova, avrebbe infatti evidenziato la presenza di lesioni sul volto e su una gamba dell’uomo, caratteristiche del passaggio dell’elica di una imbarcazione, profonde e letali. Una conferma in tal senso si aspetta possa provenire dall’autopsia sul corpo del 62enne, in programma domani mattina ed affidata dal pm di turno, Greta Aloisi, all’anatomopatologo Giuseppe Sciarra.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Uomo di Silvi morto in mare, sequestrata una imbarcazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*