Un nuovo ospedale a Vasto

Schiavi-d'Abruzzo-autopsia-migrante-morto

Nuovo ospedale a Vasto con il project financing. Si comincia entro 12 mesi

La città di Vasto avrà un nuovo ospedale, realizzato con il ricorso al project financing. Il consigliere regionale Mario Olivieri ha avuto l’incarico, al riguardo, di accelerare la procedure per cantierare l’opera. L’annuncio è stato dato questa mattina a Chieti dal presidente della Regione Luciano D’Alfonso, presenti Olivieri, l’assessore regionale alla sanità Silvio Paolucci, il direttore generale dell’Asl Lanciano Vasto Chieti Pasquale Flacco, il vice sindaco di Vasto Paola Cianci, il presidente di Anci Abruzzo ed ex sindaco di Vasto Luciano Lapenna, il presidente della Provincia Mario Pupillo.

”Quando si parla dell’ospedale nuovo di Vasto non bisogna pensare ad una infrastruttura sanitaria che si esaurisca dentro le mura della città – ha detto D’Alfonso – perchè parliamo di un naturalissima città distretto, città comprensorio, che tra l’altro ci facilita i rapporti con quell’altra parte dell’Abruzzo che sta a ridosso di Vasto e San Salvo ed è il Molise. Noi stiamo portando avanti un grande progetto di cooperazione rafforzata che parte dalla storia degli Abruzzi, rispetta e onora la grande dignità e il ruolo strategico della regione Molise e l’infrastruttura sanitaria del nuovo ospedale di Vasto è strategica. Così come è strategico l’investimento che con Anas stiamo portando avanti sulla nuova viabilità statale, quella che consente un recupero di vivibilità per Vasto e San Salvo mettendo finalmente in sicurezza quella infrastruttura viaria. Abbiamo deciso di dare quest’incarico al presidente della commissione sanità Mario Olivieri per tre ragioni – ha poi aggiunto D’Alfonso: uno perchè ci vive, due perchè ci ha già lavorato, tre perchè sta coltivando questo dossier ormai da 35 mesi e noi vogliamo che sia così, il vincolo morale che ci dà garanzia sul risultato”. Quanto all’iter D’Alfonso ha poi spiegato: ‘Partirà da domani per l’idoneità del regime del suolo dal punto di vista urbanistico, e poi mettiamo in campo un project financing dedicato, noi abbiamo 84 milioni di euro da investire. La piena idoneità urbanistica e la piena maturità della procedura nell’arco di 12 mesi. A dodici mesi si dovrebbe cominciare a intravedere l’operatore economico che si fa carico del seguito, nel pieno rispetto delle procedure. Noi avremo un’offerta progettuale di un operatore economico e avremo un cantiere frutto di una gara d’appalto internazionale. Vogliamo precisare che questa è una delle prime necessità di investimento che ha la nuova sanità abruzzese”.

”La direttiva del mio mandato – ha detto dal canto suo Olivieri – è quella di portare assolutamente a cantierare questa struttura, per la gioia nostra e del territorio: noi abbiamo un territorio lontano dall’Abruzzo, siamo sul confine del Molise, contiamo anche sul contributo circa le utenze del Molise ed è importantissimo. Ecco perchè ho voluto fortemente dal presidente che fosse la priorità, che fosse il primo dei cinque ospedali da cantierare. Ci sono 12 ettari e mezzo di terreno, già acquistato dall’azienda sanitaria, da domani dobbiamo dar mano alle infrastrutture per poter poi entrare con le ruspe”.

https://www.youtube.com/watch?v=Bj0LzGxDU8E

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

1 Commento su "Un nuovo ospedale a Vasto"

  1. david celiborti | 24/07/2017 di 16:49 | Rispondi

    Come? In Abruzzo non si era deciso di chiudere nosocomi come quelli di Penne, Ortona, Atessa ed ora….addirittura vogliono aprire un ospedale a Vasto: ullallà è una cuccagna! Viva il gran cavaliere D’alfonso Luciano costruttori di ponti e pontili!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*