Truffa falsi incidenti a Chieti: 9 arresti

9 arresti in varie regioni in una operazione dei carabinieri. Truffa dei falsi incidenti: a Chieti un caso in Via Salomone

C’è anche un caso avvenuto a Chieti nel corposo dossier dei carabinieri di Bologna e Napoli che ha portato all’arresto di 9 persone in tutta Italia ritenute autrici della cosiddetta “truffa dei falsi incidenti”. Vittima del raggiro è stata una donna di 70 anni residente in Via Salomone.

LA TRUFFA – Ormai classico il meccanismo, che parte con la telefonata del sedicente avvocato che racconta di un figlio coinvolto in un incidente stradale e dell’urgenza di versare una somma in contanti come cauzione per il rilascio. A casa della persona anziana presa di mira poco dopo arriva un presunto collaboratore dello studio legale che ritira il denaro e fa perdere le sue tracce. Nel caso di Chieti il raggiro ha fruttato alla banda 2500 euro in contanti.

LA BANDA – Era operativa in tutta Italia: le truffe sono state messe a segno a Bologna e provincia, Ferrara, Modena, Piacenza, Mantova, Milano, Padova, Parma, Firenze, Forlì, Ravenna, La Spezia, Roma, Napoli, Foggia, Cosenza, Castrovillari e Catanzaro. Un altro caso in Abruzzo, riconducibile all’organizzazione criminale, è avvenuto a Avezzano.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Truffa falsi incidenti a Chieti: 9 arresti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*