Traffico lumaca sulla A14, D’Alfonso porta il caso in Parlamento

d'alfonso11

Il senatore Pd Luciano D’Alfonso firma una interrogazione parlamentare sugli effetti del sequestro dei jersey sulla A14 tra Abruzzo e Marche.

I parlamentari firmatari dell’interrogazione chiedono al ministro Paola De Micheli  «quali provvedimenti siano stati adottati o si intendano adottare per garantire con la massima celerità un piano operativo che contemperi da una parte la messa in sicurezzadell’infrastruttura autostradale e dall’altra una gestione ottimale del traffico che porti al rispristino della funzionalità del tratto autostradale A14 compreso tra il sud delle Marche e l’Abruzzo, in quanto non sono ulteriormente accettabili i fenomeni di congestione veicolare di questi giorni, e le gravi conseguenze che ne derivano in termini di sicurezza, di impatto ambientale e danno economico all’utenza, al sistema produttivo, turistico e distributivo delle merci».

Come noto, 10 viadotti della A14 tra Abruzzo e Marche sono transitabili a una sola corsia a causa del sequestro delle barriere jersey da parte della Procura di Avellino dal km 274 e 388, da Pescara a Porto Sant’Elpidio.

I firmatari della interrogazione assieme a D’Alfonso sono Verducci (Pd), Pittella (S&D), Fedeli (Pd), Rojc (Pd) e Stefàno (Pd).

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Traffico lumaca sulla A14, D’Alfonso porta il caso in Parlamento"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*