Tortoreto: stalker chiede e ottiene di… farsi arrestare

sulmona-stalker-80enne

A Tortoreto uno stalker evade dai domiciliari e va in caserma per farsi arrestare: “Solo così eviterò di molestarla ancora”

Ieri sera si è presentato presso la sede del Comando Compagnia di Alba Adriatica S. M., un 28enne di Tortoreto, chiedendo di essere arrestato e trasferito presso il carcere di Castrogno. Il ragazzo, infatti, era appena evaso dagli arresti domiciliari ove era stato sottoposto dai Carabinieri di Giulianova per il reato di atti persecutori, dopo che aveva violato le prescrizioni imposte con l’ammonimento emesso dal Questore della Provincia di Teramo.

Agli increduli Carabinieri, il giovane ha detto di aver consapevolizzato tutte le fasi dello stalker, dagli sms alle telefonate anche durante le ore notturne, ai frequenti pedinamenti ed agli appostamenti sotto casa o nelle vicinanze dei luoghi frequentati dall’amata. Lo scopo del gesto, in sostanza, era quello di evitare in tal modo di reiterare le condotte persecutorie, avendo un chiodo fisso per la ragazza. Ma soprattutto che la situazione potesse ulteriormente degenerare a discapito della vittima.

Dunque l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto anche per evasione, in attesa del processo con rito direttissimo, in cui spera in una… condanna detentiva.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Tortoreto: stalker chiede e ottiene di… farsi arrestare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*