Tortoreto: piattaforma Eni paga al Comune 650mila euro di Imu e Tari

piattaforma1

Passata in giudicato la sentenza della commissione tributaria: A Tortoreto la piattaforma Eni “Eleonora” condannata a versare le tasse comunali arretrate.

Una boccata di ossigeno per le casse del Comune di Tortoreto, che -assieme ad altri della costa adriatica- ha affrontato e vinto la battaglia giudiziaria contro le società petrolifere proprietarie di piattaforme offshore per ottenere il pagamento delle tasse comunali Imu e Tasi come qualunque altra attività produttiva ricadente nel territorio cittadino. L’Eni verserà circa 650mila euro, come concordato con l’amministrazione: nella transazione raggiunta, la multinazionale ha rinunciato a fare ricorso contro la sentenza della commissione tributaria provinciale che aveva accolto le richieste dell’ente, mentre il Comune ha rinunciato ad applicare ulteriori sanzioni che sarebbero state oggetto di ulteriore contenzioso legale. L’amministrazione comunale, che esulta per la battaglia vinta, ha già annunciato che il “tesoretto” verrà impiegato per una operazione straordinaria di manutenzione e per interventi a salvaguardia del decoro urbano.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Tortoreto: piattaforma Eni paga al Comune 650mila euro di Imu e Tari"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*