Torre del Cerrano: l’Amp per ridurre l’impatto dei rifiuti in mare

Torre-del-Cerrano-Teramo

Torre del Cerrano: l’Area marina protetta partecipa a un bando sulla riduzione dei rifiuti in mare.

Il progetto è un partenariato guidato dall’Area marina protetta delle Isole Tremiti, su bando finanziato e promosso da Costa Crociere, per affrontare la problematica dei rifiuti marini sotto diversi aspetti, compreso quello della pesca, attraverso processi formativi e la diffusione di nuove tecnologie sostenibili.

Il piano prevede anche la riduzione dell’impatto dei rifiuti sugli ecosistemi marini e costieri delle aree protette, la salvaguardia della biodiversità e la sensibilizzazione di studenti e turisti sulla problematica dei rifiuti marini.

Con l’adesione di Costa Crociere al piano sarà finanziata la formazione di almeno trenta operatori della piccola pesca, l’unica permessa all’interno delle AMP. Inoltre saranno distribuite 25.000 cassette in materiale biodegradabile; finanziate almeno 24 giornate di attività dell’imbarcazione ECO1 con l’utilizzo della rete per la raccolta delle microplastiche galleggianti, con il coinvolgimento di oltre 250 persone in attività di sensibilizzazione a bordo di ECO1 sul tema delle microplastiche galleggianti. Prevista anche l’organizzazione di dodici eventi informativi, aperti alla cittadinanza e ai turisti, con la distribuzione di materiale informativo cartaceo (tre opuscoli sui rifiuti marini, uno per i visitatori delle aree protette, uno per i pescatori; verranno inviate tre newsletters per la divulgazione delle attività svolte a tutta la rete AdriaPAN e MedPAN e allestito un video promozionale.

I risultati del progetto saranno infine divulgati, partecipando a tre eventi nazionali e tre eventi internazionali.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Torre del Cerrano: l’Amp per ridurre l’impatto dei rifiuti in mare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*