Torino di Sangro: false vendite on line, truffa per 6mila euro

vendite-online

Torino di Sangro: sei persone sono state denunciate per truffa nelle vendite on line. Nella rete dei raggiri sono finiti studenti, commercianti e agricoltori.

Tra le persone truffate un piccolo agricoltore di Torino di Sangro che, dopo aver versato 2500 euro di caparra in bonifici bancari per l’acquisto on line di un trattore del valore di 3 mila euro, non ha mai ricevuto la merce comprata in rete. Ad essere denunciati sono stati due uomini originari della provincia di Reggio Calabria.

Stessa sorte è toccata a un giovane studente del paese che, versati 650 euro per l’acquisto in rete di un ecoscandaglio professionale, non si è mai visto recapitare la merce a casa; denunciati in questo caso due giovani della provincia di Siracusa.

Le segnalazioni giunte alle forze dell’ordine hanno consentito di individuare anche due trentenni residenti a Vasto, di cui uno di nazionalità romena, denunciati in stato di libertà alla procura vastese con l’accusa di truffa in concorso e falsità materiale commessa da privato. Entrambi avevano concordato l’acquisto di 500 bottiglie di vino con il responsabile di una cantina per un valore di mille euro e di utensili per la raccolta delle olive presso un rivenditore di ferramenta per un importo di 1300 euro, ma la merce è stata pagata con assegni circolari contraffatti.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Torino di Sangro: false vendite on line, truffa per 6mila euro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*