Terremoto, a Pescara danni allo Stadio, ma con l’Empoli si gioca

Per il terremoto a Pescara confermati danni, ma non strutturali allo Stadio Adriatico. Lavori d’urgenza ma con l’Empoli la gara non è a rischio

Nell’ambito dei controlli che in queste ore i tecnici del Comune di Pescara stanno effettuando c’è anche un nuovo sopralluogo anche lo Stadio Adriatico ‘Giovanni Cornacchia’. L’impianto che ospita le gare di campionato di serie A dei biancazzurri, all’indomani delle due scosse del 26 ottobre “aveva subito – ha detto l’assessore allo Sport Giuliano Diodati – qualche piccolo danno con delle crepature, ma non strutturale”.

“Danni limitati che avevamo già verificato nei sopralluoghi di giovedì e venerdì scorso. Questa mattina abbiamo nuovamente effettuato dei controlli allo stadio avendo la conferma che la scossa di ieri non ha causato altri problemi. In questa settimana affideremo e daremo il via ad alcuni lavori di urgenza per sistemare le criticità. Non ci sono però dubbi sulla disputa della gara di campionato del 6 novembre alle 12.30 fra Pescara ed Empoli che – ha detto l’assessore Diodati – si giocherà regolarmente”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Terremoto, a Pescara danni allo Stadio, ma con l’Empoli si gioca"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*