Tercas: oggi al via il processo

Banca tercas

Tercas: oggi al via il processo davanti al tribunale di Roma per 14 imputati che devono rispondere di reati legati al crac della banca.

Tercas: oggi al via il processo per quattordici persone che a vario titolo devono rispondere di associazione per delinquere, bancarotta fraudolenta, riciclaggio, appropriazione indebita, ostacolo alle funzioni di vigilanza. Al tribunale di Roma inizia la prima udienza per accertare le responsabilità del crac della banca teramana in cui centinaia di risparmiatori hanno perso tutto dopo l’azzeramento delle azioni dell’Istituto di credito. L’imputato principale è l’ex direttore generale Antonio Di Matteo, che secondo gli inquirenti sarebbe il responsabile della gestione dissennata che ha portato la banca al tracollo finanziario con oltre 600 milioni di perdite. L’altro imputato eccellente è l’ex presidente Lino Nisii che, al contrario dell’ex dg che deve rispondere di tutti i suddetti reati, è accusato soltanto dell’accusa di ostacolo alla vigilanza. Nell’udienza odierna non è escluso che gli avvocati della difesa sollevino eccezioni sulla competenza territoriale , già presentata e respinta dal Gup di Roma, ma che se in questa sede dovessero essere accolte vedrebbero il trasferimento degli atti del processo alla Procura di Teramo e l’inchiesta potrebbe ripartire da zero.

I nomi degli imputati:

Antonio Di Matteo, Lino Nisii, Cinzia Ciampani, Giampiero Samori, Francescantonio Di Stefano, Raffaele Di Mario, Lucio Giulio Capasso, Paola Ronzio, Pierino Isoldi, Vittorio Casale, Gilberto Sacrati, Cosimo De Rosa, Saverio Signori, Pancrazio Natali.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Tercas: oggi al via il processo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*