Teramo. Patteggia il prof che baciò l’alunna

giustizia

Teramo. Patteggia il prof che baciò  l’alunna. Due anni di reclusione per il professore di religione accusato di violenza sessuale su minore .

E’ comparso davanti al gup del tribunale di Teramo Giovanni De Rensis il professore di religione di 35 anni, attualmente residente nel Nord Italia, sorpreso mentre baciava un’allieva di 13 anni con la quale avrebbe avuto una relazione sentimentale durata almeno un paio di anni. L’inchiesta è scaturita da una denuncia della madre della ragazzina insospettita da alcuni sms trovati sul telefonino della figlia . Nonostante lei e il docente avessero negato un legame sentimentale affermando di essere soltanto amici tutto è venuto a galla .Frasi sul diario della minorenne e  l’essere stati colti sul fatto dalla nonna di lei mentre si baciavano e le bugie si sono sciolte come neve al sole. Fatto sta che il prof , nella abitazione del quale i carabinieri hanno trovato disegni e lettere con frasi d’amore di alcune allieve della scuola media frequentata dalla ragazzina , ha chiesto di patteggiare  una condanna a due anni di reclusione per l’accusa di violenza sessuale.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Teramo. Patteggia il prof che baciò l’alunna"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*