Teramo: maggioranza spaccata sulla teoria gender

gender

Teramo: maggioranza spaccata in consiglio comunale sulla diffusione della teoria gender nelle scuole.

A presentare l’ordine del giorno era stato il consigliere Gianluca Pomante. Per la consigliera di parità della provincia, Pompili, la teoria non esiste, poiché nella legge 107 si dice soltanto che l’offerta formativa assicura l’attuazione dei principi di pari opportunità.

“Ognuno ha votato secondo la propria coscienza”, ha dichiarato il sindaco Brucchi e alla fine l’ordine del giorno contro la diffusione della teoria gender nelle scuole è stato bocciato in consiglio comunale, spaccando però la maggioranza.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Teramo: maggioranza spaccata sulla teoria gender"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*