Teramo: latitante fermato dalla polizia

portavalori-ivri-assalto

Teramo: un latitante trentenne di origini romane è stato fermato dalla polizia; deve scontare 2 anni e 8 mesi per rapina e altro.

L’uomo è stato fermato ieri sera da una pattuglia durante un controllo su strada, lungo la S.S.80 – Piano D’Accio.

La latitanza del trentenne romano, residente da tempo a Teramo e già noto alle forze di polizia, è finita ieri; da febbraio l’uomo era destinatario di un ordine di carcerazione per fatti risalenti all’ottobre del 2015.

Insieme a due complici e a un dipendente dell’istituto di vigilanza, il trentenne aveva messo a segna una rapina aggravata ad un portavalori IVRI che trasportava 130.000 euro per due uffici postali di Valle Castellana. Durante la rapina le guardie giurate che conducevano il portavalori, furono obbligate a scendere dal mezzo con la minaccia di una pistola; poi vennero malmenate e lasciate in un’area senza copertura per le comunicazioni telefoniche.

Incarcerato, il trentenne romano dovrà scontare la pena residua di 2 anni e 8 mesi.

 

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Teramo: latitante fermato dalla polizia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*