Teramo: insulti su fb, a processo per diffamazione aggravata

Teramo: ha insultato un’ex compagna su facebook, avvalendosi del finto profilo di un’amica, ma è finita a giudizio per diffamazione aggravata.

A stabilirlo il giudice monocratico del tribunale di Teramo che, riprendendo le recenti sentenze della cassazione, ha stabilito che non si possono ritenere i social dei luoghi deregolamentati.

La ventenne teramana, studentessa, è accusata di aver insultato e denigrato una sua ex compagna, ma per farlo si è servita del finto profilo di un’amica che era all’oscuro di tutto. La malcapitata, vedendosi arrivare continui messaggi di offesa alla sua persona, si è rivolta alla polizia postale che è riuscita a risalire alla vera identità della diffamante, citata in giudizio.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Teramo: insulti su fb, a processo per diffamazione aggravata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*