Teramo: immigrati a scuola con bimbi, protesta mamme

Teramo-noè-lucidi-scuola-rete8

Protesta delle mamme a Teramo, contro la presenza di immigrati adulti a scuola con i bimbi. Il plesso scolastico in questione è quello della Noè Lucidi, dove la promiscuità tra grandi e piccini sui banchi di scuola ha infastidito le mamme dei piccoli studenti.

Dito puntano contro gli immigrati, chiamati a frequentare i corsi di italiano per ottenere il permesso di soggiorno e accusati di aver fumato sulle scale dell’edificio scolastico, non delle semplici sigarette, ma degli spinelli, secondo quanto riferito dalle stesse mamme.

La preoccupazione è aumentata soprattutto quando una mamma ha postato su facebook la foto di una siringa insanguinata, abbandonata a quanto pare in pieno giorno davanti alla scuola.

Il servizio di Federico Di Luigi

 

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Teramo: immigrati a scuola con bimbi, protesta mamme"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*