Teramo: i Nas accertano irregolarità alimentari

Teramo: controlli dei Nas in alcune attività commerciali con accertate irregolarità alimentari.

I carabinieri del Nas di Pescara, in collaborazione con la locale compagnia carabinieri e nucleo ispettorato del lavoro, hanno effettuato controlli in alcune attività della provincia di Teramo.

In una pizzeria i militari hanno accertato l’utilizzo di alimenti congelati, venduti per freschi, senza che la clientela fosse informata sulla reale origine dei prodotti consumati. Il responsabile della pizzeria è stato segnalato all’autorità giudiziaria. Nel corso del controllo i militari hanno anche sequestrato alcune confezioni di ingredienti per alimenti risultati scaduti. La pizzeria è stata inoltre sospesa per la presenza di lavoratori irregolari, come accertato dai carabinieri del Nil di Teramo.

Sempre in provincia di Teramo i Nas hanno identificato e deferito all’autorità giudiziaria un importatore e un distributore di tonno decongelato, con valori di istamina superiori ai limiti. Le indagini sono partite a seguito di un caso di intossicazione per “sindrome sgombroide”. Diverse decine di chilogrammi di tonno, appartenente allo stesso lotto, sono state avviate alla distruzione.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Teramo: i Nas accertano irregolarità alimentari"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*