Teramo, Ex Dg Asl Giustino Varrassi condannato a 3 anni

Per l’auto blu e una promozione, l’ex manager della Asl di Teramo Giustino Varrassi è stato condannato a tre anni dal Tribunale.

A suo carico riconosciute le ipotesi di reato di peculato (assorbita anche la truffa aggravata) e abuso d’ufficio. Condannati a un anno il suo ex autista Giovanni Lanci per appropriazione indebita, truffa e falso, e a 4 mesi l’ex direttore amministrativo Lucio Ambrosj e l’ex direttore sanitario Camillo Antelli per abuso d’ufficio (sia Varrassi che Lanci sono stati assolti da alcuni capi di imputazione relativi sempre alla truffa aggravata).
Il processo chiusosi oggi con le condanne in primo grado da parte del Tribunale di Teramo riguardava l’indebito utilizzo dell’auto blu da parte di Varrassi e del suo ex autista e la promozione dell’urologo Corrado Robimarga.
Erano imputati anche i dirigenti Maurizio Di Giosia, Vittorio Scuteri, Corrado Foglia e Gabriella Palmeri, componenti della commissione di inchiesta chiamata a decidere sul procedimento disciplinare di Robimarga, assolti da ogni accusa. I giudici hanno concesso la sospensione della pena per Lanci, Antelli e Ambrosj e disposto per Varrassi l’interdizione dai pubblici uffici per 2 anni e 2 mesi.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Teramo, Ex Dg Asl Giustino Varrassi condannato a 3 anni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*