Teramo: droga coltivata in casa, studente 19enne nei guai

A Teramo droga coltivata in una serra domestica: fermato dai carabinieri studente spacciatore in… erba.

Dapprima è stato “beccato” a scuola con addosso una bustina di marijuana e poi -con la perquisizione domiciliare- la sua attività è venuta totalmente allo scoperto. I carabinieri hanno chiuso il cerchio su uno studente di 19 anni residente a San Nicolò, ma che aveva messo in piedi in una abitazione inagibile del centro, di proprietà di alcuni familiari, una piccola serra attrezzata per la coltivazione di marijuana con quattro piante. Nell’appartamento c’erano anche ulteriori 15 grammi della sostanza stupefacente già confezionati e pronti per lo spaccio, due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento. Era da tempo che i militari tenevano sotto controllo i movimenti dello studente, di spacciare ai suoi coetanei. In attesa del processo per direttissima il giovane è stato posto ai domiciliari.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Teramo: droga coltivata in casa, studente 19enne nei guai"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*