Teramo: crisi idrica, si riapre il potabilizzatore

acqua rubinettoacqua rubinetto

Sì alla riapertura del potabilizzatore per far fronte all’emergenza idrica nei comuni della provincia di Teramo: il via libera arriva dalla giunta regionale, riuntasi in una seduta straordinaria.

Il potabilizzatore di Montorio al Vomano resterà aperto fino al prossimo 30 settembre e consentirà di aumentare la portata dell’adduttrice principale di 400 litri al secondo, che saranno captati dalle condotte Enel di località Venaquila di Montorio al Vomano.

La decisione di riaprire il potabilizzatore è stata assunta dopo la richiesta urgente avanzata dell’Ato n.5 del Teramano e della Ruzzo Reti, in cui si evidenziava una grave situazione di carenza idrica sul territorio provinciale e su parte della provincia di Pescara. La carenza è legata alle minori disponibilità idriche alle sorgenti e acuita dalle presenze turistiche soprattutto sul litorale.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Teramo: crisi idrica, si riapre il potabilizzatore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*