Teramo: coppa Interamnia, 16enne accusa arbitro di violenza

A Teramo una 16enne accusa di violenza sessuale un arbitro spagnolo di 24 anni, conosciuto nei giorni della coppa Interamnia.

Davanti agli inquirenti il giovane si è difeso parlando di rapporto consenziente, ma la versione dei due ragazzi non coincide. In molti hanno confermato di aver visto i due insieme nei giorni della competizione e la stessa ragazzina ha confermato di essere entrata volontariamente nella stanza d’albergo dove alloggiava il giovane per un semplice saluto, salvo poi esser stata vittima di una violenza sessuale.

La richiesta d’aiuto al 118 sarebbe arrivata all’indomani delle presunta violenza: a chiamare i sanitari sarebbe stato un giovane albanese che alla villa comunale si sarebbe imbattuto nella minorenne con i vestiti sporchi di sangue. Soccorsa e trasportata in ospedale, alla 16enne è stata riscontrata un’emorragia vaginale; di qui l’allerta ai carabinieri.

L’arbitro spagnolo è stato pertanto denunciato e interrogato dagli investigatori, ma è ripartito per la Spagna, poiché il pm non ha ritenuto che ci fossero gravi indizi di colpevolezza per trattenerlo in Italia con un fermo.

Le indagini vanno comunque avanti per accertare la verità.

Sii il primo a commentare su "Teramo: coppa Interamnia, 16enne accusa arbitro di violenza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*