Teramo: aumentano i casi di bullismo, picchiati altri ragazzini

bullismo

Casi di bullismo in aumento a Teramo: nei giorni scorsi picchiati due tredicenni. Fondamentale la collaborazione tra le forze dell’ordine e i cittadini.

Nel comune teramano sono due i nuovi casi segnalati alle forze dell’ordine nel fine settimana appena trascorso. Venerdì un tredicenne è stato circondato da dieci, quindici coetanei e aggredito verbalmente e fisicamente alla villa comunale. Una donna, che ha provato ad aiutare il malcapitato, si è beccata una parte di insulti, ma la signora ha chiamato la polizia e poco dopo la banda di teppistelli ha liberato la vittima designata.

Altro caso registrato il sabato mattina, intorno alle otto, nei pressi della stazione di Teramo. Vittima sempre un tredicenne che in viale Crispi è stato protagonista dello stesso copione: insulti, schiaffi e urla. Due donne, notata l’aggressione, hanno iniziato a gridare, attirando l’attenzione di un commerciante in procinto di aprire il suo negozio, che con il suo intervento ha fatto disperdere il branco. Intervenuti anche carabinieri e polizia che però, una volta giunti sul posto, non hanno trovato più nessuno.

Le forze dell’ordine denunciano intanto l’aumento dei casi di bullismo e chiedono a gran voce la collaborazione della cittadinanza per denunciare questi casi di soprusi tra minorenni.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Teramo: aumentano i casi di bullismo, picchiati altri ragazzini"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*