Teramo: a processo per minacce alla compagna della figlia

Tribunale-Teramo

Teramo: a processo per minacce alla compagna della figlia. Un uomo teramano è finito sotto processo per ingiurie e minacce. Non accettava la relazione omosessuale della figlia .

L’uomo aveva tentato di impedirle  in ogni modo di portare avanti la relazione e quando la figlia, in seguito ad un incidente, era tornata a casa, le avrebbe impedito per diverso tempo ogni comunicazione con la compagna. Il processo si è aperto questa mattina a Teramo davanti al giudice Carla Fazzini che ha disposto il rinvio dell’ udienza. Le due ragazze si erano conosciute all’Università e si erano innamorate. L’uomo, dopo aver cercato invano di convincere la figlia ad interrompere la relazione, ha insultato in più occasioni la compagna della figlia con sms e telefonate in cui l’avrebbe minacciata di morte. Ingiurie e minacce che la giovane ha deciso di denunciare.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Teramo: a processo per minacce alla compagna della figlia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*