Teramo, 35 milioni per l’ex manicomio

A Teramo il finanziamento da 35 milioni di euro, provenienti del Masterplan Abruzzo, ridarà vita in tre anni a un’importante parte della città, abbandonata da oltre tre decenni.

Il progetto di recupero conservativo, a firma dell’università di Teramo, trasformerà l’ex ospedale psichiatrico di Porta Melatina nella cittadella della cultura. L’area, che sarà oggetto di recupero, copre una superficie di 22 mila metri quadrati ed è interessata da numerosi progetti. A recupero completato, troveranno spazio nell’ex manicomio la facoltà di scienze della comunicazione, un auditorium da 250 posti, una biblioteca, la sede del Braga, una mensa, uno spazio per le associazioni culturali della città, un teatro d’ateneo e il centro d’igiene mentale della Asl di Teramo.

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Teramo, 35 milioni per l’ex manicomio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*