Tagliacozzo: rissa al pub scoppiata per omofobia

tagliacozzo-piazza-obelisco

Tagliacozzo: sarebbe stata l’omofobia la causa di una rissa scoppiata l’altra sera in un pub della centrale piazza dell’Obelisco, dove un giovane, accusato di essere gay, è stato preso a calci e pugni con la sua amica.

La rissa è scoppiata all’interno del locale, ma poi i due amici di Tagliacozzo, 26 anni lei e 27 lui, sono stati costretti a uscire dal pub e la baruffa è continuata in piazza dell’Obelisco. All’arrivo dei carabinieri non c’era già più nessuno. I due giovani sono stati soccorsi e accompagnati al pronto soccorso per curarsi le ferite al volto, riportate nello scontro, e alla fine sono stati dimessi con una prognosi di otto giorni per lui e sei per lei.

Stando al racconto di alcuni testimoni, i due ragazzi sono stati aggrediti da alcuni sconosciuti, ma nella rissa sarebbe rimasto coinvolto anche un altro giovane di Tagliacozzo, a cui sarebbero saltati anche i denti.

Sul caso indagano i carabinieri che, per ricostruire l’accaduto, si avvarranno anche delle telecamere di videosorveglianza della piazza.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Tagliacozzo: rissa al pub scoppiata per omofobia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*