Tagliacozzo, accoltella il nipote per sospetta relazione con la figlia

Uomo di Tagliacozzo accoltella il nipote, grave in ospedale. Sospettava avesse una relazione con sua figlia

I carabinieri di Tagliacozzo hanno arrestato la scorsa notte per tentato omicidio e minacce aggravate Antonio Scipioni, un 54 enne del posto. E’ accusato di aver accoltellato, il nipote N.S. di 28 anni: la lama del coltello gli ha tagliato il fianco entrando in pieno fegato. L’episodio è avvenuto verso le due nella frazione di Poggio Filippo, dove anche nello scorso mese di giugno Antonio Scipioni si era reso protagonista di un episodio di violenza, quando accoltellò un minorenne e per questo finì agli arresti domiciliari.
Anche la notte scorsa l’accoltellamento è stato l’epilogo di una violenta lite, ma questa volta la vittima è il nipote, il quale, secondo Scipioni, avrebbe una relazione con la giovane figlia. Ad avvisare i carabinieri i familiari del 28enne. Scipioni è ora rinchiuso nel carcere di San Nicola in attesa dell’udienza di convalida. N.S. è ricoverato in Chirurgia ad Avezzano ed è stato già sottoposto a un primo intervento chirurgico. La prognosi è riservata. Secondo quanto riferito da testimoni, il 54enne avrebbe minacciato con la stessa arma, un coltello a serramanico con lama di circa 12 cm, il fratello del giovane ferito, arrivato nel frattempo. Tra i due c’è stata una colluttazione che però non ha avuto conseguenze gravi.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Tagliacozzo, accoltella il nipote per sospetta relazione con la figlia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*