A Pasqua torna la “spesa sospesa” alla Conad di Via Milano a Pescara

Durante le festività pasquali torna l’iniziativa sociale della “Spesa sospesa” alla Conad di Via Milano a Pescara. Si potrà aiutare l’Emporio della solidarietà di Via Rubicone.

Torna la colletta alimentare realizzata in sinergia con i volontari dell’Emporio della Solidarietà della Caritas, che saranno presenti nel punto vendita Conad di Via Milano a Pescara fino a sabato 19, per attuare un’opera di sensibilizzazione della clientela e per sollecitarla a donare prodotti a lunga conservazione come pasta, riso, legumi e conserve, scatolame, latte, farine e per l’infanzia. Quanto raccolto nelle tre giornate sarà consegnato alla Caritas e portato nell’Emporio della Solidarietà per essere messo a disposizione delle famiglie meno fortunate che potranno così avere sulla tavola un pranzo pasquale degno delle festività.

“Lo scorso anno, a Pasqua, l’iniziativa ha consentito di raccogliere oltre 1200 kg di prodotti a lunga conservazione – spiega Fabrizio Costantini, direttore del supermercato – Ormai è diventata una consuetudine per il nostro punto vendita, soprattutto in prossimità delle feste. Per questa edizione abbiamo deciso di sostenere l’Emporio della Solidarietà, una realtà molto importante sul nostro territorio, che dà assistenza a persone che vivono in condizioni precarie ma anche a famiglie che nel giro di pochi mesi sono cadute nella povertà, magari per aver perso il lavoro o perché non riescono più a fare fronte al costo eccessivo della vita. Spero che anche in questa occasione la nostra clientela, sempre sensibile e solidale, offra un generoso contributo alla riuscita dell’iniziativa. La Conad, come di consueto, farà la sua parte donando un carrello pieno di prodotti”.

L’Emporio della Solidarietà, che si trova in via Rubicone, assiste circa 200 famiglie residenti nella diocesi Pescara-Penne che vivono un grave disagio sociale ed economico. I componenti del nucleo familiare, attraverso una card, hanno la possibilità di fare la spesa gratuitamente “pagando” con i punti caricati sulla tessera dalla Caritas. Il quantitativo raccolto durante la Spesa Sospesa aiuterà a riempire di tanti prodotti gli scaffali dell’Emporio e ad alleviare quel disagio che nelle famiglie meno fortunate si avverte in maniera ancora più forte nei giorni di festività. “Ringraziamo fin da ora quanti parteciperanno e il direttore e lo staff della Conad per la disponibilità – conclude don Marco Pagniello, direttore della Caritas Pescara – In questo anno giubilare siamo invitati in special modo a farci prossimi ai nostri fratelli; una delle opere di misericordia è ‘dare da mangiare agli affamati’ e sono certo che la generosità verso chi è più fragile non mancherà”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "A Pasqua torna la “spesa sospesa” alla Conad di Via Milano a Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*