Si toglie la vita il presidente della Croce Gialla di Lanciano

La tragedia questa mattina: si è tolto la vita il presidente della Croce Gialla di Lanciano. Non si esclude un legame con le difficoltà della coop

Antonio De Petra, 40 anni compiuti appena la scorsa primavera, residente a Casoli, presidente della cooperativa Croce Gialla di Lanciano, si è ucciso gettandosi da una delle finestre dell’ufficio su via Luigi De Crecchio in pieno centro a Lanciano. I soccorsi sono scattati immediatamente, ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare. E’ stata avvertita la Procura di Lanciano, in particolare il pm Rosaria Vecchi. L’uomo lascia la moglie e due bimbi piccoli. La tragedia non si esclude sia in qualche modo legata alla complicata situazione finanziaria che la Croce Gialla starebbe al momento attraversando. La coop gestisce, tra l’altro, anche il servizio ambulanze del 118 in vari centri della provincia e residenze sanitarie.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Si toglie la vita il presidente della Croce Gialla di Lanciano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*