Si taglia le vene in Tribunale a Pescara

Tentato suicidio durante un processo: 60enne si taglia le vene in Tribunale a Pescara

Un uomo di 60 anni residente a Pescara, ma originario di Tocco da Casauria ha tentato di togliersi la vita questa mattina all’interno di Palazzo di Giustizia a Pescara. Poco prima delle undici, in una aula al primo piano l’uomo che era impegnato in una causa, ha improvvisamente estratto un coltello iniziando a tagliarsi le vene. Immediatamente i presenti lo hanno immobilizzato, fermando la fuoriuscita di sangue. Sono subito intervenuti anche gli uomini delle forze dell’ordine presenti in Tribunale e gli addetti della vigilanza privata. Soccorso poi dai sanitari del 118, l’uomo è stato trasferito in ambulanza all’ospedale di Pescara in condizioni non gravi. Le udienze che si dovevano tenere nell’aula dove è avvenuto l’episodio sono state spostate in altre aule.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Si taglia le vene in Tribunale a Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*