Sgomberi a Teramo: oggi è toccato ad altri 13 edifici

Maurizio-Brucchi

Si susseguono le ordinanze: oggi altri 13 sgomberi a Teramo. Intanto rivoluzionata la viabilità attorno al “Braga”

Il sindaco di teramo Maurizio Brucchi ha emanato oggi altre 13 ordinanze di sgombero, inerenti edifici siti a Miano, Forcella, Cavuccio, Fonte Baiano e Piano della Lenta. Le famiglie coinvolte sono 17. Sempre oggi, 5 famiglie hanno optato per l’Autonoma Sistemazione.

Intanto, in merito allo sgombero del locale commerciale della Cona adibito a spazio per feste, è stata emanata oggi una Ordinanza che rettifica la precedente, disponendo la sola interdizione di uno dei due accessi del locale il quale, pertanto, è perfettamente agibile, funzionante e fruibile.

Stravolto, infine, il traffico nelle aree adiacenti l’Istituto Statale Superiore di Studi Musicali e Coreutici “Gaetano Braga”, in piazza G. Verdi, per la messa in sicurezza temporanea del manufatto edilizio.

Con decorrenza immediata e fino a nuovo ordine, il provvedimento dispone che:
▪ siano interdetti il pubblico utilizzo, la circolazione e la sosta veicolare, nonché il transito pedonale, nella porzione di area pubblica denominata piazza G. Verdi, in corrispondenza e prospicienza dei civici 19 – 20 – 21 – 22 – 23 – 24 e 25, per una profondità pari a mt. 10 dall’edificio;
▪ siano interdetti il pubblico utilizzo, la circolazione e la sosta veicolare, nonché il transito pedonale, in via Sant’Antonio, nel tratto compreso tra via F. Savini e via Stazio, in corrispondenza del margine destro, per una profondità pari a mt. 4 dall’edificio;
▪ siano interdette la circolazione e la sosta veicolare in via Stazio, nel tratto compreso tra via Sant’Antonio e vico del Riccio, dove sarà consentito unicamente il transito pedonale mediante percorso protetto;
▪ i veicoli in uscita dal parcheggio di piazza G. Verdi svoltino obbligatoriamente a destra su via Sant’Antonio;
▪ sia invertito il senso unico di marcia in via Muzi, nel tratto compreso tra via F. Savini e via Stazio, con direzione di marcia verso quest’ultima, con unica eccezione per i veicoli in uscita dal parcheggio di piazza G. Verdi che, oltre che svoltare a sinistra su via Muzi, potranno anche svoltare a destra per immettersi in via F. Savini e poi dirigersi a sinistra verso via L. Paris;
▪ sia invertito il senso unico di marcia in via Stazio, nel tratto compreso tra via Muzi e vico del Riccio, con direzione di marcia verso quest’ultimo, con svolta obbligatoria a destra su vico del Riccio.

Infine da lunedì 28 novembre e fino a nuovo ordine saranno riservati 32 stalli a pettine lungo via Madre Teresa di Calcutta, per la sosta a pagamento gestita dalla Ter.Coop. Soc. Coop.: 16 lungo il margine destro e 16 lungo il margine sinistro, in prosecuzione di quelli già esistenti.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Sgomberi a Teramo: oggi è toccato ad altri 13 edifici"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*