Sgomberati abusivi da case popolari a Teramo

Si è svolta l’operazione di sgombero degli abusivi dalle case popolari a Teramo in via Po e San Nicolò. A disporre il blitz è stata l’ATER.

Si tratta di due casi di occupazioni abusive senza possibilità di sanatoria. A San Nicolò il blitz supportato dalle forze dell’ordine non ha incontrato alcuna difficoltà: l’appartamento infatti è stato trovato sfitto, e si presume che gli occupanti si siano già trasferiti volontariamente altrove. Più complessa la situazione in via Po, dove l’immobile era occupato dai genitori dell’assegnatario, il quale però aveva trasferito la residenza in un altro indirizzo, perdendo pertanto il diritto alla casa popolare. I genitori, dal canto loro non risultano nullatenenti, ma intestatari di un altro edificio grezzo pur se non abitabile; nessuna possibile sanatoria, pertanto, può essere collegata a questa casistica. L’operazione è scattata in attuazione della recente circolar del ministero dell’Interno. Entrambi gli edifici dopo le operazioni di bonifica verranno murati ed assegnati agli aventi diritto nella graduatoria.

 

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Sgomberati abusivi da case popolari a Teramo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*