Sequestrata discarica abusiva a Carsoli

Rifiuti accatastati e dati alle fiamme: sequestrata dai carabinieri forestali una discarica abusiva a Carsoli, scattano le denunce in Procura.

I carabinieri forestali di Pereto hanno eseguito i provvedimenti emessi dalla D.D.A. presso la Procura della Repubblica di L’Aquila e hanno sequestrato un’area recintata sita a Carsoli, di proprieta’ di di un 73enne, in cui era stata realizzata una discarica abusiva. Carcasse di automobili, parti di elettrodomestici, materiali edili di scarto venivano raccolti e accumulati senza alcuna autorizzazione. Sono stati sequestrati sette automezzi usati per la raccolta e il trasporto illecito di rifiuti: dalle indagini e’ emerso che il presunto traffico era organizzato da un 70enne con la cooperazione di un 39 di nazionalita’ rumena; di un 20enne e del fratello di anni 10 anch’essi rumeni. Anche un 55enne, in piu’ occasioni, avrebbe utilizzato il proprio furgone per raccogliere e trasportare rifiuti, senza le previste autorizzazioni, per smartirli nella discarica abusiva. I materiali raccolti venivano depositati in maniera incontrollata all’interno dell’area e, in diverse occasione, dati alla fiamme.
I Carabinieri Forestale di Pereto, in collaborazione con la DDA presso la Procura della Repubblica di L’Aquila hanno deferito all’Autorita’ Giudiziaria i soggetti indicati per il reato previsto dall’art. 256 del Codice Penale per “attivita’ di gestione di rifiuti non autorizzata”; dall’art. 256 bis del Codice Penale per “Combustione illecita di rifiuti” e dall’art. 260 del Codice Penale per “Attivita’ organizzata per il traffico illecito di rifiuti”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Sequestrata discarica abusiva a Carsoli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*