Scoppito, bar svaligiato durante la veglia funebre

Ladri senza rispetto a Scoppito, dove è stato messo a segno un furto nel bar tabacchi mentre i titolari partecipavano ad una veglia funebre.

Il “colpo”, sui particolari del quale riferisce il quotidiano “Il Centro” in edicola oggi, è avvenuto nella notte tra sabato e domenica, quando i titolari del bar tabacchi Lillà di Scoppito erano a Tornimparte per partecipare alla veglia funebre del loro nipote Paolo Grego (morto tragicamente nei giorni scorsi a Castelfranco Emilia). Un malvivente si è introdotto nel locale dal retro ed ha tentato di neutralizzare le videocamere di sorveglianza, per tentare di scassinare una macchinetta cambiamonete. Fallita l’operazione, si è dovuto accontentare di qualche bottiglia di birra, sigarette e caramelle. Un atto che ha provocato più che un danno economico, una forte desolazione tra i titolari, già provati dal terribile lutto in famiglia, e proprio per questo incapaci di comprendere come si sia potuto approfittare di un momento del genere per un atto criminale.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Scoppito, bar svaligiato durante la veglia funebre"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*