Scontrone: turismo senior, il comune vince un progetto europeo

Il Comune di Scontrone si aggiudica il progetto europeo “Please”, finalizzato a incrementare il turismo degli anziani all’interno della Comunità Europea nella bassa stagione, favorendo l’utilizzo dei nuovi strumenti tecnologici web e dei socials.

Protagonista insieme al comune anche l’azienda abruzzese Abruzzo.com srl.

Il progetto Please, presieduto da ANAS Italia (associazione nazionale di azione sociale), è stato lanciato il 7 e l’8 aprile scorsi a Palermo. “Il nostro progetto sarà realizzato in cinque paesi dell’Unione Europea, partendo dalla best pratice “ABRUZZOLINK”, nata in Abruzzo, che permetterà ai partner del progetto di condividerla e implementarla”, ha dichiarato la presidente nazionale di Anas Italia, Alessandra Giannola. “Anas metterà a disposizione la sua expertise e le sue strutture per meglio diffondere i risultati dell’iniziativa. Ringrazio la lear del progetto, Giuseppa Adamo, per la creazione della rete e per il lavoro svolto ad oggi”.

Nell’iniziativa sono coinvolti nove partner di cinque paesi comunitari: l’Italia (ANAS Italia, ISEST-ente morale, Abruzzo.com srl e Comune di Scontrone), la Spagna (universitat de Valencia e Dependentias), la Grecia (Regional Government of Thessaly), Malta (Mediterranean Accademy Of Culture Turisme and Trade) e la Bulgaria (P.K.G.P.).

Il progetto Please svilupperà un nuovo modello di prodotto turistico esperienziale, rivolto ai seniors tra i 55 e i 70 anni già in pensione e disponibili a viaggiare nei periodi di destagionalizzazione.

In particolare Abruzzo.com, utilizzando la sua innovativa piattaforma Abruzzolink (www.abruzzolink.com), permetterà a senior spagnoli, greci, maltesi e bulgari di prenotare da sé servizi turistici “creando” la propria vacanza personalizzata in Abruzzo.

“Saremo onorati di organizzare un test pilota in Abruzzo, in cui vedremo arrivare separatamente quattro gruppi di senior da quattro paesi europei, facendo conoscere la nostra terra e dimostrando che tale modello è replicabile e sostenibile”, ha dichiarato Anna Vallesi, CEO di Abruzzo.com.

Capofila del progetto sarà Scontrone, comune aquilano ai confini del parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, inserito nella rete dei Borghi Autentici d’Italia e sede di ventuno murales e cinque musei.

“Il Comune di Scontrone svolgerà un ruolo importante nell’organizzazione degli eventi nazionali del progetto PLEASE in Italia, il primo dei quali si terrà in Abruzzo il prossimo maggio, incrementando la visibilità e la notorietà della nostra regione in Europa e della nostra comunità”, ha sostenuto Ileana Schipani, sindaco di Scontrone.

I cittadini senior (55 anni e oltre) rappresentano circa il 25% della popolazione europea con potere d’acquisto e tempo libero: per questo motivo le istituzioni comunitarie riconoscono l’importanza della promozione di attività turistiche transnazionali in Europa per incrementare il turismo senior nella bassa stagione. I turisti senior viaggiano con il proprio partner o con parenti con un budget massimo di 100 euro al giorno; prediligono soggiorni di 4-7 giorni, prolungabili spesso fino a 13 notti. L’identikit del turista senior rivela che si tratta di persone che non amano i pacchetti, ma gestiscono il viaggio in maniera autonoma; amano la natura e la cultura. In termini di sicurezza il turista senior enfatizza l’importanza all’accessibilità dei luoghi e all’accessibilità a internet (il 65% dei turisti che ha scelto l’anno scorso l’Italia per una vacanza si è affidato ai suggerimenti del web). Sicurezza sanitaria e alimentare sono al primo posto delle attenzioni. Insomma i turisti senior sono più informati ed esigenti rispetto al passato.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Scontrone: turismo senior, il comune vince un progetto europeo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*